Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /home/europada/public_html/application/library/Php/xmlrpc.inc on line 583
Monaco, paradiso fiscale
Turismo in Principato di Monaco Visitare Principato di Monaco, una guida alle città da visitare e al turismo in Principato di Monaco

Monaco, paradiso fiscale

Quando si parla di “paradisi fiscali” si fa riferimento  a luoghi in cui la tassazione fiscale è nulla o molto bassa e in cui – essendo il segreto bancario praticamente impenetrabile – è possibile effettuare transazioni e spostamenti di denaro godendo della più completa discrezione.

Oltre ad attrarre ogni anno turisti provenienti da tutto il mondo, il Principato di Monaco, insieme al Liechtenstein e alla Repubblica di San Marino tra i più famosi paradisi fiscali d’Europa, attrae i capitali di tantissimi investitori e risparmiatori.

Fu il principe Ranieri III nel 1949 a varare le leggi finanziarie che trasformarono il piccolo stato monegasco, conferendogli l’aura di un luogo da sogno.

L’assenza di imposte dirette e il segreto bancario imperante fanno di questa località una vera e propria calamita per i capitali più ingenti.

In base a un’ordinanza emanata dal Principe Carlo III nel 1969, è stata abolita la tassazione diretta.

Non esistono imposte dirette sul reddito delle persone fisiche, sui patrimoni, sugli stipendi e sui guadagni da capitale: gli unici a subire una tassazione diretta sono i cittadini francesi residenti a Monaco dagli anni successivi al 1957.

Le altre persone fisiche residenti a Monaco (di nazionalità monegasca o straniera) non sono soggette ad alcuna tassazione sui patrimoni personali, qualunque origine essi abbiano.

Tra lo Stato Italiano e quello monegasco, invece, non sussistono particolari accordi che regolano l’azione fiscale.

L’imposta sulle successioni e le donazioni si applica soltanto ai beni situati nel Principato di Monaco, ma sono esenti da obblighi fiscali le proprietà lasciate a Coniuge, ascendenti e discendenti, oppure ad ospedali pubblici ed organizzazioni di carità.

Un ulteriore accordo con la Francia regola l’applicazione dell’imposta sul valore aggiunto (Tva), le cui aliquote all’interno del Principato sono identiche a quelle previste dal Fisco transalpino: l’aliquota ordinaria è pari al 20,6 %; quella agevolata al 5,5 %.

Bandiera Principato di Monaco

Principato di Monaco

  • Superficie: 35656
  • Capitale: Monaco
  • Lingua: Francese
  • Ordinamento: Monarchia costituzionale
  • Prefisso telefonico: Principato di Monaco
  • Targa: MC
  • Moneta: Euro

mappa Principato di Monaco Mappa Principato di Monaco